La crisi del diesel

Auto diesel

La crisi del diesel

I dati delle immatricolazioni a tutto maggio mostrano ancora una riduzione delle auto diesel, un incremento dei benzina, delle auto a metano e ibride e/o elettriche.

Ma la cosa strana è l’incremento delle emissioni di CO2 (media ponderata espressa in g/Km) sia sul mese secco, sia dall’inizio anno delle nuove immatricolazioni.

Forse anche dovuto al fatto che le tipologie di carrozzeria preferite dagli italiani sono più grandi e con Cx inferiore e quindi a parità di motore consumano sicuramente di più (e quindi emettono di più). Speriamo che continuando il trend positivo di metano ed elettrico (e i vari ibridi), il dato migliori.